PNRR: Bando attivo per le Green Communities

Pubblicato l’atteso bando per le Green Communities, lo scorso 30 giugno, dal Dipartimento Affari Regionali ed Autonomie. Rispondendo agli obbiettivi della Missione 2, Componente 1 del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, l’azione “Green Communities” incentiva la creazione di comunità locali che adottino sistemi integrati di approvvigionamento e gestione energetica ed idrica e che sviluppino programmi di turismo sostenibile e tutela del patrimonio agro-forestale.

Green Communities

L’investimento 3.2 della M2C1 del PNRR, denominato “Green Communities”, e permette alle comunità locali, o alle reti ed ai consorzi fra loro creati, di presentare progetti di sviluppo integrato e sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale.

Citando lo stesso Avviso: <<Le Green Communities (GC) sono comunità locali, anche tra loro coordinate e/o associate, che intendono sfruttare in modo equilibrato le risorse principali di cui dispongono tra cui in primo luogo acqua, boschi e paesaggio>>.

Le Green Communities, come stanno già dimostrando i tre progetti pilota, attivati nelle zone: Terres Monviso, Parco Sirente Velino e l’area dell’Appennino reggiano, avranno quindi una seconda funzione riguardo la coesione territoriale, ovvero fungere da nodi economici e sociali di collegamento con i centri urbani e metropolitani.

La dotazione finanziaria dell’investimento è di 129 milioni di euro, di cui il 40% destinato al Mezzogiorno, punta a finanziare almeno 30 progetti in tutta Italia.

Il Bando, cosa finanzia

Le Green Communities saranno quindi finanziate per programmi integrati di sviluppo energetico, ambientale, economico e sociale.

Il bando ammette progetti dai 2 ai 4,3 milioni di euro, dovranno essere presentati da Unioni di Comuni, Comunità Montane, Consorzi e Convenzioni. Nello specifico i progetti integrati dovranno riguardare almeno tre campi di attività, fra:

  • gestione integrata e certificata del patrimonio agro-forestale;
  • gestione integrata e certificata delle risorse idriche;
  • produzione di energia da fonti rinnovabili locali;
  • sviluppo del turismo sostenibile;
  • costruzione e gestione sostenibile del patrimonio edilizio e delle infrastrutture delle Comunità Montane;
  • efficienza energetica e integrazione intelligente degli impianti e delle reti;
  • sviluppo sostenibile delle attività produttive (zero waste production);
  • integrazione dei servizi di mobilità;
  • sviluppo di un modello di azienda agricola sostenibile.

Come e quando presentare il progetto

La documentazione è già disponibile e la scadenza per la presentazione delle domande è fissata per le 23:59 del 16 Agosto 2022, inviate mediante PEC, alla casella del Dipartimento Affari Regionali.

È importante, per le comunità locali e per le loro reti, cogliere la recentissima opportunità offerta dalla nuova piattaforma Capacity Italy, La piattaforma è in grado di dare supporto tecnico alle PA, per rendere più rapida ed efficace la partecipazione ai bandi, migliorando il processo di attuazione del PNRR.

Avviso Pubblico

Capacity Italy

Vuoi ricevere la nostra Newsletter con le novità del PNRR e del RePower Eu?

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Autore

  • Studioso e lavoratore della filiera agroalimentare e del turismo. Fermamente convinto nella qualità dei prodotti salentini, e nel valore che essi creano per il Paese intero. Studioso del fermento culturale ed economico del Mezzogiorno

close

Vuoi ricevere la nostra Newsletter con le novità del PNRR e del RePower Eu?

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Condividimi sui Social Network!