PNRR. Gli esigui compensi dei giudici tributari e la riforma (di Maurizio Villani)

Nel documento si dimostra l’esiguità dei compensi dei giudici tributari rispetto agli altri magistrati onorari, che possono guadagnare fino a 72.000 euro all’anno per cause minori fino a 20.000 euro, mentre i giudici tributari percepiscono 15 euro nette a sentenza depositata!

Ecco perché è necessaria ed urgente la riforma strutturale della giustizia tributaria da cogliere oggi nel PNRR, con giudici professionali, competenti e ben retribuiti, che possano stilare adeguate e motivate sentenze, non come oggi che, nel 50 % dei casi, vengono riformate dalla Cassazione.

Autore

Condividimi sui Social Network!

Lascia un commento