InPa, Linea Amica e i nuovi professionisti specializzati nella PA

Il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta annuncia lo scorso 23 Novembre in conferenza stampa i due nuovi strumenti del Dipartimento della Funzione Pubblica: inPA e Linea Amica Digitale. Due strumenti da combinare fra loro per potenziarli nelle mani dei cittadini e delle pubbliche amministrazioni, snellendo ed aumentando l’efficienza delle procedure che, in questo momento storico più che mai, aumentano con l’aumentare delle emergenze e delle difficoltà cui dobbiamo far fronte.

Che cos’è “InPa”

InPA è il nuovo portale finalizzato al reclutamento delle risorse umane necessarie alle PA per il rinnovo del turnover e alle Amministrazioni perché si dotino di specialisti per realizzare gli obbiettivi del PNRR. Il portale nasce come database di curriculum, simile al noto social Linkedin, al quale InPA viene collegato, raccogliendo oltre 10 milioni di curriculum fra le due piattaforme.
Le assunzioni previste si dividono in due categorie: quelle per l’applicazione del PNRR, stimate per oltre 1 milione di unità lavorative, che copriranno la durata dello stesso (3 anni a tempo determinato, con possibilità di rinnovo) e quelle previste per il turnover ordinario (vedi nostro articolo del 22 novembre scorso), stimato per 600’000 unità nell’arco di 5 anni, dunque indipendenti dal PNRR, con contratto a tempo indeterminato.

Che cos’è “Linea Amica”

Il portale, spiegato in conferenza attraverso una dimostrazione del Capo del Dipartimento di Funzione Pubblica, Marcello Fiori, è già aperto ai potenziali candidati ed invita anche le Pubbliche Amministrazioni a registrarsi sulla piattaforma di reclutamento: Linea Amica.

Linea Amica che è uno strumento già esistente, creato dallo stesso Ministro nelle precedenti legislature per informare e collegare le PA con le popolazioni terremotate, viene “risvegliato” ed integrato con nuove tecnologie, col nome “Linea Amica Digitale” perché possa essere utile al Paese tutto, come mezzo di informazione e comunicazione fra cittadini e pubbliche amministrazioni su temi attuali quali i progetti e le agevolazioni del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
Non si rivolgono solo al PNRR ed alle esigenze dei cittadini i servizi di Linea Amica Digitale, ma anche e soprattutto alle Pubbliche Amministrazioni più piccole quali Enti Locali ed Istituzioni dei più disparati generi, permettendo loro una capacità di comunicazione PA-PA e PA-cittadino, un’informazione efficace e più tempestiva con le Amministrazioni Centrali.
Spiega infine il Ministro Brunetta <<questa è l’ultima coda di una burocrazia di rallentamento>>, difatti i nuovi strumenti, ormai pienamente attivi e pronti all’uso, combinati fra loro produrranno una enorme rapidità di azione e reazione alle sfide poste dal PNRR ed a quelle che verranno a seguire.

La sfida

La sfida – puntualizza il Ministro Brunetta – risiede non tanto nella capacità di matching fra competenze e posizioni aperte, quanto nelle capacità del sistema formativo di “produrre” gli specialisti richiesti assieme all’attenzione ed all’investimento nelle PA per intercettare le competenze specialistiche di cui necessitiamo. Si tratta di una sfida che riguarda il nostro, come tutti gli altri Paesi dell’Unione.

SE SEI UN PROFESSIONISTA O UN ESPERTO CON COMPETENZE SPECIFICHE SUL PNRR INSERISCI QUI IL TUO CURRICULUM

Vuoi ricevere la nostra Newsletter con le novità del PNRR?

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Autore

  • Studioso e lavoratore della filiera agroalimentare e del turismo. Fermamente convinto nella qualità dei prodotti salentini, e nel valore che essi creano per il Paese intero. Studioso del fermento culturale ed economico del Mezzogiorno

close

Vuoi ricevere la nostra Newsletter con le novità del PNRR?

Non inviamo spam! Puoi saperne di più leggendo la nostra Informativa sulla privacy

Condividimi sui Social Network!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *